Numero servizio clienti 335 6919118

Emporio del Mobile in Kit - Arredare in un click!

Consigli

Come montare un mobile in kit
Montare i mobili dell'Emporio è facile come giocare. Ogni scatola è corredata da informazioni chiare e complete. La semplicità strutturale dei mobili in kit rende il montaggio particolarmente agevole, avvalendosi inoltre di ferramenta di elevata qualità. Ogni scatola contiene tutta la ferramenta necessaria per il montaggio e per l'eventuale fissaggio al muro o schiena contro schiena.
Cura e pulizia dei mobili componibili
Per la cura del vostro mobile utilizzate i convenzionali prodotti di pulizia, uno straccio umido, leggete attentamente le istruzioni degli stessi per verificare che siano adatti all'uso che ne volete fare. Prima di posizionare il mobile verificate che il montaggio sia stato compiuto correttamente. Nell'arredare il mobile, tenete conto della sua capienza, senza sovraccaricarlo a tutela della vostra sicurezza e della sua durata nel tempo.
Prendere le misure di un mobile
Quando si prendono le misure di un mobile, è utile fare un disegno della stanza, calcolandone altezza, lunghezza e larghezza e segnare la posizione e le misure di tutti i mobili presenti nella stanza, di porte, finestre, caloriferi, allacciamenti elettrici e idraulici. Nel prendere le misure di un mobile bisogna infatti tener conto anche dello spazio tra i mobili della stanza e dello spazio necessario per aprire porte e finestre.
Eliminare graffi da un mobile
Può capitare che, a causa dell'utilizzo, i mobili presentino dei graffi. Per ripristinare il mobile dai graffi in superficie è sufficiente effettuare una carteggiatura e poi stendere uno strato di vernice per legno.
Antichizzare un mobile
Per antichizzare un mobile, e fargli quindi avere un aspetto antico e consumato, si possono provocare abrasioni, piccoli segni, graffi, incisioni sugli angoli e opacizzare la verniciatura del mobile.
Colorare un mobile
E' possibile colorare un mobile sverniciato utilizzando un'anilina dopo aver carteggiato le parti da trattare.
Problemi causati dal riscaldamento
Se i mobili sono completamente in legno, possono sorgere dei problemi con il caldo secco provocato dal termosifone di casa. Sarebbe opportuno evitare di collocare il mobile nelle immediate vicinanze del termosifone e in ogni caso mettere in atto alcune precauzioni, quali: umidificare l’ambiente con gli appositi umidificatori da applicare ai termosifoni oppure aprire un po’ le finestre di casa e appoggiare sui termosifoni panni imbevuti di acqua.
Come provvedere alle ammaccature del mobile
Penetrare con la punta di uno spillo almeno 1 millimetro sotto lo spessore della vernice superficiale, ripetere l’operazione distanziando i forellini di 3-4 mm. Tamponare la zona forata con un batuffolo di cotone imbevuto d’acqua e lasciarlo appoggiato sulla zona interessata per circa mezz'ora, controllando ogni tanto. L’acqua penetrando nel legno lo fa rigonfiare e l’ammaccatura dovrebbe risollevarsi. Gli eventuali segni lasciati dai fori possono essere ritoccati con un pennarello a feltro marrone passando quindi uno straccio con un po’ di cera.
Tarli nei mobili
Per combattere i tarli esistono numerosi prodotti antitarlo, oppure in sostituzione è possibile fare una miscela di acqua ossigenata ed ammoniaca, in parti uguali. Iniettare la miscela ottenuta con una normale siringa nel buco creato dal tarlo. Fare in modo che il liquido penetri in profondità e successivamente chiudere il foro con cera o stucco colorato.
Lavelli - pulizia
E’ sempre sconsigliato l’uso di pagliette abrasive in quanto potrebbero graffiare le superfici.
Per lavelli inox è consigliabile utilizzare una spugna imbevuta con aceto tiepido o pasta di spagna.
Per lavelli smaltati, sintetici e in ceramica è sufficiente l’utilizzo del normale detersivo per piatti.
Piani di cottura - pulizia
Indispensabile un’accurata pulizia generale. Gli spartifiamma vanno lavati frequentemente avendo cura di eliminare le incrostazioni. Nei piani dotati di accensione automatica e di dispositivo di sicurezza, occorre procedere ad un’accurata pulizia delle candelette di accensione e delle termocoppie. Verificare che i fori di uscita del gas degli spartifiamma non siano ostruiti. Le parti in acciaio inox vanno risciacquate con acqua e asciugate con panno pulito e morbido o con pelle di daino. Per piastre elettriche è sufficiente utilizzare un panno umido ed ungere con poco olio quando sono ancora tiepide. Per parti smaltate e griglie è sconsigliabile usare polveri abrasive; è sufficiente utilizzare acqua e detergente per piatti.